- L'azienda -
La notra filosofia

Aspiriamo a un’esperienza di gusto che vada ancora oltre il palato, toccando tutto il nostro essere.

Immagini

Storia della cioccolateria

1929: fondazione di «Chocolats et Bonbons fins Camille Bloch» a Berna

1935: trasferimento a Courtelary e fondazione di «Chocolats Camille Bloch SA»

1942: nascita di RAGUSA

Gli anni della guerra furono caratterizzati da una carenza di materie prime. Nel 1942 Camille Bloch ebbe un’idea: trasformare le nocciole provenienti dalla Turchia in una massa aggiungendovi nocciole intere. Distribuì poi la massa all’interno di forme piatte, ricoprendole su entrambi i lati con un sottile strato di cioccolato, e la tagliò in barrette rettangolari da 50 grammi.

1948: creazione della tavoletta TORINO

Il fondatore dell’azienda Camille Bloch fu uno dei primi cioccolatieri a portare sul mercato una tavoletta di cioccolato ripiena. Dapprima soltanto come specialità invernale, finché i negozi non poterono dotarsi di climatizzazione.

1950: creazione della barretta TORINO

La straordinaria esperienza pionieristica di Torino confluì inoltre nella barretta da 50 g lanciata negli anni ’50. Così Camille Bloch riuscì a precedere la concorrenza anche in questo segmento.

1955: creazione del cioccolato al kirsch

Nel 1955 venne lanciato il cioccolato al kirsch. Grazie a un nuovo procedimento fu possibile produrre questa specialità senza la crosta di zucchero.

1961-64: ampliamento della produzione

1970: morte di Camille Bloch

L’8 dicembre morì a Berna il fondatore Camille Bloch. Già un anno prima aveva ceduto la responsabilità operativa a suo figlio Rolf.

1971: apertura dell’asilo aziendale

1980: sponsoring EHCB (Hockey Club Bienne)

1997: Daniel Bloch assume la direzione operativa

Dopo diversi anni all’interno dell’azienda, Daniel Bloch, il figlio maggiore di Rolf Bloch, ha assunto la direzione operativa aziendale nel 1997.

2003: lancio di TORINO NOIR

Camille Bloch stupì ancora una volta con TORINO NOIR, una variante fondente della ricetta originale, dal gusto dolce-amaro.

2005: creazione delle mousse

Il cioccolato ripieno di mousse di Chocolats Camille Bloch, il primo sul mercato, fu una vera e propria rivoluzione. Mousse è una specialità leggera e soffice, rivestita da un croccante manto di cioccolato.

2015: morte del Dr. Rolf Bloch

Il 27 maggio muore a Berna Rolf Bloch all’età di 84 anni. Fu attivo nell’azienda per oltre 50 anni.

2016: terza generazione

Daniel Bloch, l’attuale CEO Chocolats Camille Bloch, in occasione della Berlin Food Week 2016.

Un’azienda a conduzione familiare

I nostri valori

Chocolats Camille Bloch SA è un’azienda a conduzione familiare dalla lunga tradizione, con sede a Courtelary nel Giura bernese. Venne fondata nel 1929 a Berna da Camille Bloch e oggi è amministrata da Daniel Bloch quale rappresentante della terza generazione. Tra i nostri valori fondamentali vi è la gestione aziendale sostenibile a livello economico, sociale ed ecologico.

De gauche à droite: Jean Kernen, directeur industriel, Manfred Steifel, directeur ventes internationales, Daniel Bloch, CEO, Heinz Reber, directeur marketing et ventes suisses, Stefano Ponta, directeur finances et ressources

 

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Da oltre 80 anni produciamo pregiatissime specialità a base di cioccolato. I nostri elevati standard qualitativi ci contraddistinguono in ogni ambito della nostra azienda. In qualità di produttori di specialità di nicchia, combiniamo i nostri valori tradizionali con le tendenze più innovative. Le nostre comprovate ricette incontrano le moderne tecnologie. Diamo molta importanza all’autenticità e all’unicità.

Oggi Chocolats Camille Bloch SA conta 180 dipendenti ed è quindi uno dei principali datori di lavoro della regione. Ogni anno vengono prodotte circa 3700 tonnellate di specialità a base di cioccolato. Circa un quarto viene esportato all’estero.

Chocolats Camille Bloch

La nostra cultura aziendale

Dalla fondazione di Chocolats Camille Bloch SA molto è cambiato. Ma i nostri principi fondamentali sono rimasti gli stessi: la preservazione dei nostri valori familiari tradizionali. La passione per il cioccolato. L’elevata consapevolezza della qualità. La responsabilità nei confronti dell’uomo e dell’ambiente, dalla fava di cacao al prodotto finito. E naturalmente la nostra fedeltà al cioccolato svizzero e alla nostra sede nelle valli del Giura bernese.

Chocolats Camille Bloch SA ha comunque un orientamento a lungo termine: pensiero e azioni sostenibili non sono concetti effimeri per noi, bensì elementi fondamentali in continua evoluzione.

Archivio

Pubblicità di ieri e di oggi